CEO | M2Q Tech

Marco
Locatelli

Abbiamo imparato a determinare il nostro futuro con indipendenza.

Insegniamo ai giovani ad avere fiducia in se stessi affinchè scelgano il loro con consapevolezza.

Biografia

Nato a Bergamo il 6/8/1964, laureato in Scienze della Informazione (Computer Science) alla Scuola del prof. Gianni Degli Antoni a Milano. E’ sposato con Negar ed è papà di Giorgio e Carla, studenti alla Deutsche Schule Mailand.

Formazione

Alma Mater

1984-1989 Università Statale di Milano, Laurea quinquennale in Scienze della Informazione (Computer Science), con studi prevalentemente in lingua inglese. Tesi incentrata su “Testi, ipertesti e realtà virtuale: nuove metodologie basate su regole di riscrittura AI per la progettazione di edifici intelligenti”, con relatore, ispiratore e maestro prof. Gianni Degli Antoni.

Maturità

1979-1983 Maturità Scientifica Liceo Sperimentale “F. Lussana” di Bergamo. 40 ore alla settimana con l'estensione delle materie scientifiche (matematica, informatica, fisica, chimica, biologia) per tutto il quinquennio, grande attenzione al metodo di lavoro. Grazie a tutte e tutti i proff che hanno dedicato il loro tempo e il cuore all'insegnamento.

Attività

2020 Fonda - in parthership con la società Be - Shaping The Future - la società Human Mobility Srl per lo sviluppo di soluzioni finalizzate al social distancing e contact tracing per la lotta alla pandemia COVID19+, società che amministra per tutto l'anno 2020.

2018-Oggi E’ amministratore di M2Q Tech Srl, società impegnata nello sviluppo e distribuzione di prodotti innovativi, nei settori IoT, DLT/BlockChain e Deep Learning.

2014-Oggi Partecipa alla costituzione di GTI Gaming Srl, società specializzata nei sistemi di gestione automatizzata per sale da gioco regolarmente autorizzate. In GTI assume il ruolo di CTO, responsabile dello sviluppo delle piattaforme software e del coordinamento delle tecnologie hardware.

2010-2015 Partecipa alla costituzione di Virthualis srl, per lo sviluppo di applicazioni di simulazione in realtà virtuale per safety & security, a seguito dell’omonimo progetto di ricerca europeo (2005-2010) dove è stato RTD Manager. In Virthualis assume il ruolo di Consigliere del CDA con deleghe allo sviluppo delle tecnologie.

2005-2010 Partecipa al progetto di ricerca Europeo IV Programma quadro “Virthualis” in qualità di RTD (Research, Technological Development) Manager, progetto guidato dal Politecnico di Milano con la partecipazione di aziende ed università da 15 Stati EU.

Dal 2010 al 2016 è Presidente del CDA di Eximia Srl, nonché responsabile dello sviluppo del business.

2003-2016 Partecipa alla costituzione di Eximia Srl. Eximia è la prima società in Italia specializzata in IoT, Internet of Things, oggi co-partecipata dal Gruppo Filippetti.

2001-2013 Presidente della società Glamm Team (Suisse) SA.

2001 Fusione di Glamm Interactive SPA col Gruppo Dataservice SPA e partecipazione al processo di quotazione sul Nuovo Mercato Borsistico Italiano.

1995-2000 Co-fonda e assume il ruolo di presidente di Glamm Interactive SPA, società focalizzata sul business dello sviluppo di servizi in Internet. Con Glamm Interactive collabora a portare in Internet clienti di primaria importanza sul mercato italiano (Mondadori, Pirelli, lo Stato del Vaticano, Banca Popolare di Bergamo, Brescia Online, Mediaset/Jumpy e tanti altri).

1994-1999 Partecipa alla costituzione di ARS Edizioni Informatiche Srl a Milano e ne diventa responsabile per gli sviluppi informatici.

1990-1994 Partecipa alla costituzione ed allo sviluppo di ARS Informatica a Milano, società focalizzata sullo sviluppo di applicazioni multimediali basate su CD-ROM.

1987 Partecipa attivamente ad IJCAI-87 (International Joint Conference on Artificial Intelligence) / Milano, presentando un paper su “Modellazione in Prolog dell’HALTING problem per un qualsiasi algoritmo.”

1986-1989 Docente di Matematica e Fisica presso l'istituto Ragionieri di Zogno.

1985 Docente / Assistente presso il Laboratorio di Informatica Liceo Scientifico Lussana di Bergamo.

Alla fine del percorso universitario, ricevetti, come molti altri laureandi, l'invito da parte di IBM per un colloquio di lavoro, taxi e pranzo compreso. Mi sembrò allettante. Ne parlai col prof. Gianni Degli Antoni, che dopo un momento di riflessione mi disse: "ma è davvero quello che vuoi fare? Perchè non resti qui in Università, trova qualche amico, fonda una società e fai quello che ti piace davvero."

Così ho sempre fatto. Grazie Gianni.